© 2016 Tenuta Berroni S.r.l.

PI 03582260042 - Tel 0172 813186

Tenuta Berroni - Via Tenuta Berroni

12035 Racconigi CN

Email info@tenutaeberroni.it

Proudly created by Studio Taurinorum

  • Facebook Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Instagram Social Icon
  • Twitter Social Icon

Tenuta Berroni: edificio settecentesco di Racconigi

June 23, 2015

 

 

La Tenuta Berroni è un nucleo di edifici settecenteschi che si e­ stende su un'area alle spalle del Castello di Racconigi. Negli ulti­mi anni è diventata sempre più un'eccellenza ed un punto di ri­ferimento per quanto riguarda eventi speciali, soprattutto ma­trimoni, ma è rimasta inscindibilmente legata alla propria sto­ria e tradizione. Oggi, la famiglia proprietaria ha dato il via ad un nuovo tipo di attività, per dar mo­do a tutti di visitare la splendida location anche senza invito, sem­plicemente prenotando una delle visite accuratamente organizzate e preparate con attenzione per tutti i dettagli, fino alla cena. Ad occuparsene è il figlio mag­giore della famiglia, Sandor, che abbiamo intervistato.

 

La storia della Tenuta a quan­do risale?

Nasce su un nucleo preesistente di cascine agricole, come chateau de plaisance per i conti Batalazzone di Arache e Banna, al­ la metà del 1700 ed arriverà per eredità e poi verrà acquistato da un antenato della famiglia.

 

La vostra famiglia è sempre stata legata alla Tenuta? È anche la vostra residenza?

La nostra famiglia, o meglio mio trisonno materno, Carlo Ceria­ na Mayneri, nonché il padre di uno dei fondatori della Fiat e pro­prietario della Banca Ceriana, acquistò la Tenuta agli inizi del secolo scorso. Questa è  la nostra residenza, forse, le mie sorelle ed io siamo la prima generazione che nasce e vive la casa pertutto il periodo dell'anno.

 

Come vi è venuta l'idea di or­ganizzare eventi aperti a tutti, per visite turistiche culturali ?

Perché credo fortemente che il futuro dell'Italia sia il turismo e l'agricoltura e tutto quello che gira intorno a questo binomio. Siamo circondati da bellezze che purtroppo facciamo crollare in­vece che valorizzare e sfruttare.

 

Qual è secondo lei il particola­re più suggestivo, che rende imperdibile una visita ai Ber­roni?

È una domanda che ho semprefatto a molti ospiti della casa. La risposta più frequente è quella della sensazione di pace e tran­quillità. Questa casa è un tipico e­ sempio di chateau francese (le ville piemontesi sono a mattone a vista) con colori tipici del ro­cocò piemontese e soprattutto la visita è personalizzata in quanto verrà condotta direttamente dai proprietari.

 

C'è mai stato un legame storico con il castello di Racconigi?

No nessun legame, se non quel­lo di amicizia tra la mia famiglia e la famiglia Reale. La mia casa nasce come residenza autosuffi­ciente e imprescindibilmente le­gata alla sua vocazione agricola.

 

Vivere in una dimora storica di tale prestigio per molti sarebbe un sogno: è davvero cosi?

È un onore ma anche un onere. È una fortuna vivere in una casa cosi. Il problema è che viviamo nel Paese sbagliato, dove siamo visti come ricchi proprietari da vessare di tasse, e purtroppo in­vece di destinare una parte del bilancio in ristrutturazioni sia­mo costretti a sottrarre una par­te esagerata del bilancio per pa­gare le tasse.

 

Ci parli di più degli eventi or­ganizzati per quest'estate: qual'è la filosofia di fondo?

La filosofia è quella di condivi­dere la pace e la tranquillità che questa casa regala a tutte le per­sone che ci faranno visita. Rituf­farsi nel passato e raccontare la storia della casa e della famiglie che ci hanno vissuto e per chi sceglierà la formula della Berro­ni Experience anche magia di una cena di Gala all'interno del­la Tenuta.

Please reload

Post in evidenza

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post recenti
Please reload

Archivio